mercoledì 14 dicembre 2016

ALL ABOUT EYEBROWS



ALL ABOUT EYEBROWS 
TUTTO SULLE SOPRACCIGLIA

Immaginatevi un bellissimo quadro con una brutta cornice: perderebbe almeno metà del suo fascino, non è vero? 
Lo stesso accade con le sopracciglia: esse "incorniciano" i nostri occhi e sono in grado di migliorare o peggiorare il nostro sguardo. È per questo importante tenerle sempre in ordine e curate, ed è per questo che ultimamente è scoppiato un vero e proprio boom delle sopracciglia – uno dei punti focali più importanti del nostro viso.

Enfatizzate sin dai tempi di Cleopatra, le sopracciglia hanno subito radicali cambiamenti nel corso dei secoli, in base anche alle mode ed ai gusti delle diverse epoche: si sono assottigliate, si sono arcuate, si sono infoltite; le abbiamo spinzettate e riempite, depilate e disegnate, oppure lasciate au naturel.

Negli ultimi anni, il fenomeno eyebrows ha contagiato tutti, complici anche le meravigliose sopracciglia di Cara Delevingne che ha lanciato un nuovo trend nel campo della bellezza. Sul mercato, infatti, sono usciti centinaia di prodotti dedicati specificamente a questa zona del viso: creme, polveri, cere, matite, gel, mascara, tatuaggi, tinture e chi più ne ha più ne metta. 
Io ho deciso di mettere alla prova 7 dei più rinomati prodotti per sopracciglia ed in questo post vi esporrò le mie opinioni in merito, dandovi anche qualche cenno su le sopracciglia più iconiche che hanno fatto la storia.

Prima di cominciare, però ci tenevo a rispondere a tutte quelle persone che qui sul blog e sulla mia pagina Facebook mi hanno chiesto io personalmente come faccio le sopracciglia.

A me piace disegnarle un po’ più squadrate e “boxy” al centro, arrotondando la forma nell’arcata ed allungando poi la codina verso l’esterno. Ci ho messo anni a capire quale fosse la forma ideale per me, e alla fine sono giunta a questa per i seguenti motivi:
  • la parte iniziale un po’ più spessa mi è possibile perché ho molto spazio tra le due sopracciglia e una fronte ampia; questo esempio di sopracciglia lo troviamo in Audrey Hepburn (di cui vi ho parlato già in questo post) che aveva questo tipo di caratteristiche simili alle mie.
  • l’arcata tonda permette di smussare le spigolosità del mio viso, che è molto squadrato; credo che una forma tonda ingentilisce il viso e lo rende più dolce, soprattutto se avete una mascella marcata come la mia o zigomi poco pronunciati.
  • la codina allungata alla fine definisce ed incornicia lo sguardo, ed è fondamentale a mio avviso per chi, come me, fa grande uso dell’eyeliner.

Ovviamente questa è la mia personale visione delle cose, ed è un gusto estremamente soggettivo e personale. Il concetto base è trovare forme che siano complementari al vostro viso (squadrate se il viso è tondo, tonde se il viso è quadrato, e via dicendo) in modo da creare armonia sul volto. Se avete dubbi su quale sia la forma migliore per voi, rivolgetevi ad un esperto del settore che vi aiuterà a capire come valorizzare il vostro viso: un paio di sopracciglia ben realizzate può davvero fare la differenza! 


ANASTASIA BEVERLY HILLS
COLOR: DARK BROWN
€20.00 X 0.085 gr


Non potevo iniziare un post sulle sopracciglia con qualsiasi altro prodotto che non fosse la famosissima Brow Wiz di Anastasia Beverly Hills, perché a mio avviso è veramente la migliore matita per sopracciglia attualmente disponibile sul mercato, e non c’è da meravigliarsi che questo prodotto abbia reso il brand così famoso e leader mondiale nel campo delle sopracciglia.

La sua punta è piccola, precisa e non troppo dura, e permette di creare pennellate soft e naturali con un semplice gesto. Il finish è semi-matte, e la consistenza è pressoché perfetta - non troppo cerosa, non troppo secca, ma un perfetto equilibrio tra le due cose.

La cosa che mi piace di più di Anastasia è che i colori dei loro prodotti sono molto verosimili, e una volta applicati risultano estremamente realistici sul viso. Le tonalità disponibili sono ben dieci, e la selezione è così ampia che penso che chiunque possa trovare un colore adatto: sono infatti inclusi colori che si adattano persino a chi ha i capelli nero corvino, grigi o melanzana.
Inoltre, la Brow Wiz è una matita automatica – quindi non si tempera e non si spreca prodotto – ha un fantastico pettinino per “addomesticare” le sopracciglia ribelle sull’estremità opposta e non contiene profumi.

Ultimamente sul mercato è uscita la matita di L’Oréal "Brow Stylist" che ricorda veramente tantissimo la Brow Wiz e costa circa la metà, ma nonostante l'alternativa economica credo che il prodotto originale sia per qualità che per durata giustifichi pienamente il prezzo e valga l’investimento. Voto: 10/10.

♥ Storia: Negli anni ’20 le donne ricreavano un’espressione triste sul viso disegnando le sopracciglia in forme tondeggianti ed esageratamente tese verso il basso. La forma particolarmente sottile era atta ad esasperare questo look innaturale che ricordava le bambole, come quello sfoggiato dalle attrici americane Clara Bow e Jean Harlow.


TWEEZERMAN
COLOR: PINK PERFECTION
€14.00 


In fisica ho sempre avuto pessimi voti, e l'unica cosa che ricordo di 5 anni di liceo scientifico è che la pinzetta per le sopracciglia è un tipo di leva svantaggiosa perché la forza applicata è maggiore della forza resistente. 
Adesso che ho fatto sfoggio della mia cultura e ho reso orgoglioso il mio professore di allora, posso parlarvi di Mini Slant - la versione da borsetta della famosissima pinzetta per sopracciglia Tweezerman.

Ero veramente curiosa di provare questa pinzetta, perché mi domandavo in cosa potesse differenziarsi così tanto da tutte le altre da aver reso così celebre Tweezerman per questo prodotto: può davvero una pinzetta per le sopracciglia essere migliore di un’altra? La risposta è sì.

Io ho acquistato la mia da Sephora - che tra l’altro credo che abbia in esclusiva questo colore rosa shocking. La Mini Slant non fallisce mai la presa e acchiappa sempre i peli, anche quelli più corti. La punta è abbastanza affilata e precisa da eliminare anche i peli incarniti (lo so che fa schifo parlare di peli incarniti qui sul blog, ma per amore della cronaca mi sento in dovere si dirvelo) ma soprattutto la cosa più straordinaria è che – non so se sia possibile – ma mi sembra che faccia meno male delle altre pinzette quando estirpa il bulbo! Non so se questo sia dovuto al fatto che sia più corta – qui bisognerebbe chiedere al mio professore di fisica – ma davvero da quando l’ho acquistata faccio fatica ad utilizzare qualsiasi altro strumento. Voto: 9/10.

Piccolo consiglio: i peli delle sopracciglia vanno tirati sempre in direzione del pelo, per evitare che si spazzino. Il mio suggerimento è di farvi le sopracciglia dopo una doccia calda, in modo che il vapore apra meglio i pori e renda l'epilazione più semplice e meno dolorosa. Per lo stesso motivo, applicare un po' di acqua fredda o un cubetto di ghiaccio dopo aver terminato chiuderà i pori. Aspettate 5 minuti prima di applicare il makeup.

♥ Storia: Marlene Dietrich negli anni ’30 lanciò la moda della “shocked face”, ovvero la faccia sorpresa. Si dice che l’attrice tedesca si rasasse completamente le sopracciglia prima di ridisegnarsele in maniera esageratamente arcuata sopra l’osso sopraccigliare. Anche in questa decade, lo spessore delle eyebrows è estremamente sottile, in modo da enfatizzare gli altri tratti del viso.


MAC COSMETICS
COLOR: SPIKED
€17.20 x 0.09 gr


MAC ha recentemente ampliato di parecchio la sua offerta di prodotti per sopracciglia, eppure credo che la sua matita più famosa e iconica sia la classica Eye Brows, che io utilizzo nella tonalità Spiked.
Comincio col dire che secondo me le nuance offerte da MAC sono piuttosto severe, e molte -come la già citata Spiked, oppure Stud e Lingering - tendono un po’ ad indurire i lineamenti piuttosto che ingentilirli. Allo stesso tempo, però, credo siano colori che mimano alla perfezione la tinta naturale di alcune sopracciglia molto scure, ed in commercio è difficile trovare colori così "on point", soprattutto perché i più tendono ad essere un filino più caldi rispetto ad alcuni di questi in gamma che sono prettamente freddi, quasi grigi.
La mina è molto dura, il che vi garantisce un maggiore controllo di disegno; la durata e la tenuta sono ottime anche su una pelle mista o oleosa, e il tratto è abbastanza preciso da permette di ricreare i peli delle sopracciglia in maniera convincente.

Personalmente ritengo che questo sia un prodotto targetizzato più verso truccatori professionisti, e persone che hanno sopracciglia rade e sottili oppure chiare e abbiano bisogno di rafforzare il proprio look. A me piace questa matita ma c’è qualcosa che non me la fa amare fino in fondo, ed inoltre non è dotata di uno spooly sul lato per pettinare le sopracciglia. Per questo mi sento di darle come voto 7/10.

♥ Storia: Il look che vediamo oggi sui red carpet – sopracciglia folte, morbide, naturali – sono perlopiù ispirate alle dive degli anni ’40 come Joan Crawford, Veronica Lake, Grace Kelly o la mia adorata Lauren Bacall. Le arcate sono prominenti ma non troppo esasperate, e perlopiù tendono a seguire la naturale curvatura del sopracciglio.



ANASTASIA BEVERLY HILLS
€21.00 x 2.5 ml


I gel per sopracciglia sono una tipologia di prodotto molto popolare, soprattutto per chi come me ha sopracciglia piene e disordinate e vuole domarle e tenerle in piega tutta la giornata. Ricordo che uno dei primi usciti sul mercato fu di Maybelline – si trattava in realtà di un mascara trasparente – ma oggi è possibile trovarne di diversi marchi e prezzi.

Il Clear Brow Gel di Anastasia Beverly Hills ha una formula leggera con estratti di camomilla che fungono quasi da balsamo; la consistenza è densa e collosa se la provate sulla mano, ma sulle sopracciglia risulta quasi impercettibile, esse non diventano dure né crespe, mantengono la loro naturalità cui viene aggiunto un aspetto curato ed una brillantezza molto naturale. L’unica cosa che non mi piace molto è che l’odore dal tubetto è terribile, molto alcolico, ma per fortuna non si avverte una volta applicato.

Funziona? Sì, soprattutto se come me avete sopracciglia molto folte: trovo che il gel aiuti a dar un aspetto più ordinato anche a sopracciglia incolte o “sporche” – io non le amo troppo definite – e valorizzi ancora di più il trucco ed il viso. Dura tutto il giorno senza pesare e senza farle sentire o apparire crunchy, anzi, rimangono morbide e naturali.

Io sinceramente non lo utilizzo tutti i giorni, più che altro lo ritengo uno step non indispensabile nella mia beauty routine; ammetto però che quando voglio stare più ordinata – che sia una serata speciale o una giornata in cui so che passerò tutto il tempo fuori casa – faccio volentieri ricorso a questo prodotto.
Il costo è un po’ alto ma vi assicuro c he un tubicino vi durerà almeno 4 mesi, quindi facendo un costo di calcolo per utilizzo credo siano soldi ben spesi e personalmente penso di ricomprarlo. Voto: 9/10.

♥ Storia: Mentre le donne del grande schermo esibivano sopracciglia sempre più curate e disegnate, nell’America del Sud Frida Kahlo sfoggiava il “monociglio, diventato sicuramente il suo tratto più distintivo che amava enfatizzare in maniera ironica nei suoi autoritratti. Questo particolare era già molto apprezzato nell’Antica Grecia e nell’epoca bizantina, mentre oggi è diventata uno dei tratti più antiestetici da vedere in una donna. 



SMASHBOX
COLOR: BRUNETTE
€22.00 x 0.09 gr


Veniamo ora ad un prodotto che si distingue dagli altri, ed è facilmente intuibile guardando la confezione. Questa matita di Smashbox Cosmetics non è opaca come tutte le altre in commercio, ma ha un effetto è leggermente luminoso, “gloss” come suggerisce stesso il nome; non vi aspettate però una cosa high shine che renderà le vostre sopracciglia abbaglianti e sfavillanti, la brillantezza del prodotto è solo accennata e non particolarmente invadente o fastidiosa.
La sua natura estremamente cerosa ha un duplice scopo, ovvero quello di colorare la zona interessata e al tempo stesso fissare in piega i peli delle sopracciglia. Al tatto non si avverte la sensazione di aver applicato un prodotto pesante, ma effettivamente la consistenza di questa matita funge da fissante, quasi fosse un mascara, ed è questo che conferisce un aspetto “glossy” alle sopracciglia. Il colore mi piace tantissimo, lo trovo estremamente naturale e realistico, ma lo svantaggio delle Brow Tech è che hanno una mina a sezione circolore piuttosto spessa, quindi non è adatta a lavori di precisione o a disegnare i singoli peletti; devo dire infatti che questa matita mi piace molto da utilizzare insieme ad altri prodotti come tocco finale per aggiungere texture e tridimensionalità dal look, mentre da sola ha un effetto un po’ troppo artefatto se non la utilizzate con la dovuta dimestichezza. Voto: 6/10.
♥ Storia: Negli anni ’50 le sopracciglia diventarono più folte, asimmetriche, molto angolate e fintamente disordinate. Le più grandi attrici dell’epoca – come Marilyn Monroe, Audrey Hepburn ed Elizabeth Taylor – ricorrevano a matite cosmetiche per enfatizzare questa loro caratteristica, creando un vero e proprio trend di bellezza emulato da migliaia di donne. Questo trend continuerà durante gli anni ’60, con l’eccezione che le sopracciglia saranno perfettamente disegnate, come quelle di Sofia Loren.

KAT VON D
COLOR: MEDIUM BROWN
€18.00 x 1 ml


Kat Von D è un brand che amo. Mi piace lei come personaggio, mi piace il packaging inspirato al mondo dei tatuaggi, mi piace la selezione colori e - in generale- - trovo che sia un marchio che ha un concept molto interessante alle spalle, prodotti di qualità ben ponderati e sempre alla moda nel campo del beauty. Negli ultimi anni, i suoi prodotti cosmetici sono diventati tra i miei preferiti in assoluto – peccato solo che, come tutte le cose migliori, non sia reperibile in Italia!

In tema di sopracciglia, il Tattoo Brow è sicuramente il prodotto più famoso della tatuatrice americana: si tratta di un pennarello dal sottilissimo applicatore in feltro che promette sopracciglia molto accurate e a lunghissima durata.
Il fatto che la punta sia così di precisione e flessibile permette di creare pennellate molto dettagliate, sia corte che lunghe, sia più sottili che più marcate; il pigmento contenuto all'interno della penna è a base d'acqua, il che significa che la base deve essere perfettamente asciutta e opacizzata prima di procedere all'applicazione, altrimenti il color tenderà a non prendere bene su agenti emollienti presenti ad esempio nelle creme idratanti e fondotinta cremosi.

Nonostante la formula non sia waterproof, ma il potere di tenuta è decisamente altissimo: dura fino a sera tardi senza minimamente sbiadire. Il problema di questo prodotto - in tutte e 3 le sue tonalità proposte - è che il sottotono è molto rosso, quindi si adatta bene secondo me solo a chi ha una punta di rosso nei capelli. Se cercate colori naturali, freddi - come biondi o castani - questo non fa per voi: risultano infatti innaturali su chiunque altri, e ricordano molto quei tatuaggi o quelle tinture che sbiadendo tendono al rossiccio.
Inoltre l’effetto - come suggerisce d’altronde il nome - è quello di un tatuaggio alle sopracciglia: un blocco di colore molto omogeneo che risulta sempre e comunque molto innaturale. Voto: 4/10.


♥ Storia: Già dagli inizi degli anni’70 la moda prevedeva un approccio quanto più naturale possibile alle sopracciglia; nella decade successiva, queste non venivano praticamente epilate, a favore di un look “cespuglioso” passato alla storia come “caterpillar brows” che ha reso celebri icone come Madonna e Brooke Shields.



BENEFIT COSMETICS
COLOR: N°4
€27.50 x  0,34 gr



Innanzitutto, adoro il nome, adoro il packaging a forma di bacchetta magica, e adoro Benefit, che da sempre si riconferma uno dei miei brand preferiti in termini di qualità e tipologia dei prodotti: i loro stand sono sempre bellissimi e colorati, e mettono allegria solo a guardarli!


Di questa matita vi avevo già parlato nei miei preferiti di Giugno e recentemente ho acquistato la mia seconda confezione. 
Si tratta di una matita retraibile la cui mina è molto morbida ed ha una sezione molto grande, il che permette di coprire una superficie molto estesa abbastanza in fretta. Questo fa sì che sia una matita perfetta come riempitivo veloce degli spazi, ma non per un lavoro di precisione. È proprio per questo motivo che consiglio Goof Proof a chi ha sopracciglia abbastanza folte e pelose e deve solo riempire qualche spazietto senza prestare troppa cura al risultato finale, mentre chi ha poche sopracciglia e vuole utilizzarla dovrà sicuramente andare a terminare il lavoro con una matita dal tratto più fine e preciso se vuole dare un effetto realistico al makeup.

In termini di progettazione e utilizzo ,mi ricorda molto la matita di Hourglass di cui vi avevo già parlato in questo post; la sezione della mina è infatti di forma triangolare, anche se non si riesce mai ad ottenere un tratto veramente sottile. Sicuramente mi piace per la facilità di applicazione anche se non posso dire che il risultato sia estremamente “naturale” nel senso di disegno preciso del pelo, e la durata si aggira attorno alle 8/10 ore. 
Nonostante il costo possa sembrare elevato, la quantità di prodotto contenuta all’interno è molto generosa, ed una singola confezione vi durerà all’incirca 6 mesi. Voto: 8/8.
♥ Storia: Dopo un breve periodo di arcate sopraccigliari sottili e marcate (anni ’90, il decennio dell’antimoda), ai giorni nostri le sopracciglia hanno di nuovo un ruolo fondamentale nel beauty. Cara Delevingne è sicuramente la star che ha riportato in auge le sopracciglia bold, doppie, spettinate, e quanto più naturali possibili conosciute come le “power brows”
Quale sarà secondo voi il prossimo trend? Qual è la vostra routine in fatto di sopracciglia, e quali sono i vostri prodotti preferiti?
Fatemelo sapere come sempre nei commenti qui sotto, e non dimenticate di seguirmi anche sui miei canali social e di iscrivervi al mio imperdibile giveaway di Natale a questo link: 
http://bit.ly/2fTFjXc
 Follow me! ♥






4 commenti:

  1. Perfetto, sei appena stata nominata come quella che rifarà le mie sopracciglia...perché io dopo aver letto il tuo post due volte, dopo aver visto tutte le matite, tutti i tutorial non ho ancora capito bene come devo disegnare le mie. Certo che nel tema beauty sono proprio negata :(((
    Un forte abbraccio,
    Eni

    Eniwhere Fashion
    Eniwhere Fashion Facebook

    RispondiElimina
  2. Azzeccatissimo questo post! Stavo proprio pensando a cosa utilizzare, grazie!:)
    Se ti va, dai un'occhiata qui al mio nuovo articolo su come creare un albero di natale ecologico!
    Ti aspetto :-)
    Cristina

    RispondiElimina
  3. io non facevo molta attenzione alle sopracciglia ma una volta la mia estetista me le ha messe in ordine e l'effetto e' stato "wow" e allora devo dire "le sopracciglia sono importantissime"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti è così... il problema è quando le estetiste te le rovinano T_T

      Elimina