domenica 20 novembre 2016

BECCA X JACLYN HILL "CHAMPAGNE POP" FACE PALETTE: REVIEW + SWATCHES


BECCA X JACLYN HILL
CHAMPAGNE POP FACE PALETTE
REVIEW + SWACTHES

Becca è uno dei tanti marchi gettonatissimi in America e che qui in Italia ovviamente non c’è: sono stata quindi felicissima quando ho scoperto che per le feste di Natale 2016 la mia cara e dolce Sephora ha deciso di rilasciare a tiratura limitatissima la Champagne Pop face palette nel nostro paese, sebbene negli Stati Uniti fosse stata lanciata questa primavera.

Questa è un’informazione che, per quanto mi riguarda, aiuta a capire un po’ meglio il prodotto: è una palette pensata per l’Estate, e i colori si sposano meglio con le stagioni calde che con i nostri inverni miti. È un po’ un controsenso in termini di natura stessa del prodotto e di chi lo ha creato, però per una volta che succede qualcosa di buono ho deciso di prenderla comunque per buona e non lamentarmi!

Di Becca l’unico prodotto che possiedo è lo Shimmering Skin Perfector nel colore Opal che vi avevo già fatto vedere nella mia haul di NewY ork ed avevo anche inserito nei miei preferiti di Marzo; sono però sempre stata curiosa di provare i famosissimi highlighter in versione compatta ed in particolare il colore Champagne Pop, creato per l’azienda da Jaclyn Hill - una delle mie youtuber preferite in assoluto, i suoi video mi fanno sempre morire dal ridere e lei è una bravissima makeup artist.
Se proprio devo dirla tutta, ero sul punto di comprare l’highlighter in full size e avevo addirittura salvato il link a CultBeauty nella barra dei preferiti (ve lo lascio qui se siete interessati) ma poi è uscita la palette e, bè, con 20 euro in più ho portato a casa anche l’altro highlighter di Jaclyn Hill x Becca e ben tre fard! Direi niente male, no?





Il motivo principale per cui volevo acquistare questo illuminante è che mi ero un po’ stancata di usare sempre Mary-Lou Manizer di The Balm (il mio preferito da anni, qui la mia review se ve la siete persa) anche perché il prezzo è arrivato ormai praticamente alle stelle; così, ho deciso di lasciare la strada vecchia per la nuova e comprare la palette. Se seguite Jacyln da un po’ di tempo e come me avete sempre ammirato quei suoi trucchi super luminosi, quegli zigomi da Instagram, quella pelle che sembra quasi irradiata da dentro, e soprattutto se non vi spaventata facilmente, questo è decisamente il prodotto che fa per voi!

Comincio col dire una cosa sul packaging: è STUPENDO, la palette è bellissima, tutta sui toni dell’oro e del bianco, solida e resistente e al tempo stesso leggerissima, però dico, cara Jaclyn, tu quoque che di mestiere fai questo, non dovresti sapere meglio di tutti che le superfici a specchio e metallizzate sono un pain in the ass come direste voi in America per noi povere anime che dobbiamo fare le foto ai prodotti? Per non parlare delle ditate che rimangono sulla confezione, una cosa che odio. 
Ci ho messo tre ore a trovare l’angolazione giusta per fotografare questa palette senza riflettere tutto il resto del mondo sulla superficie specchiata!

Fatta questa piccolissima critica, parliamo dei prodotti all'interno, partendo ovviamente dai due illuminanti le cui cialde contengono ognuna 5,38 gr di prodotto. Ecco, la cosa che mi piace di più è che a differenza ad esempio delle palette di Hourglass (qui la mia recensione sull’ultima uscita del brand) è che il pan – ovvero le cialde – sono di dimensioni normali e realmente utilizzabili, ed il rapporto valore/costo è veramente conveniente (i soli due highlighter valgono praticamente l’intero prezzo della palette). 

Tutte e 5 le cialde hanno una consistenza molto secca, per niente polverosa e altamente sfumabile sulla pelle. Il payoff è eccezionale, infatti devo dire che questa palette forse non fa per voi se amate un trucco molto naturale, ma per chi come me vuole qualcosa che spicchi veramente questo è l’ideale!

Vediamo ora nel dettaglio i colori:

- Champagne Pop a dispetto del nome non è un vero e proprio color champagne, ma lo definirei più un beige rosato con finish frostHa un sottotono pesca, è decisamente molto luminoso e notevole sulla pelle, e la texture è talmente intensa da risultare quasi metallica. 
È un prodotto a parer mio eccezionale, anche se va dosato e sfumato bene per non risultare innaturale sulla pelle. L’effetto è quello di un incarnato traslucido, prezioso, quasi effetto bagnato. Davvero stupendo, non c’è che dire!

Champagne Pop

- Prosecco Pop per me è un oro puro e molto intenso, che personalmente preferisco su carnagioni mediterranee, olivastre o scure. Sicuramente è molto più intenso e particolsre rispetto a Champagne Pop, ma trovo sia ugualmente bello, soprattutto mi immagino d’Estate debba risaltare in maniera spettacolare sull’abbronzatura per ricreare quel look da golden goddess che io personalmente adoro.

Diciamo che se Champagne e Prosecco facessero un figlio nascerebbe Mary-Lou Manizer- che è meno intenso dei Pressed Skin Perfector di Becca ed ha un colore a cavallo tra i due. 
Non a caso, spesso mi piace mischiare i due illuminanti ed utilizzarli insieme sulla pelle, per riscaldare un po’ Champagne Pop ed avvicinarlo di più ad un mio personale gusto estetico.

Prosecco Pop

I blush contenuti all’interno di questa confezione sono tre, due minerali ed uno definito“luminous” dalla stessa azienda: ogni cialda contiene 3,5 gr di prodotto, che mi sembra un ammontare onesto (anche perché io ci metto una vita a finire i fard, non so voi!). 
I due fard minerali dovrebbero essere matte, ma devo dire che il loro finish ha una leggera satinatura appena percettibile che a mio avviso li rende ancora più belli e naturali (i colori troppo matte sulle guance mi sembra che intristiscano ed invecchino un po’ il volto). La pigmentazione è eccellente per tutti e 3 così come la sfumabilità del prodotto: davvero ottima qualità di polveri, non c’è che dire!

- Amaretto è un colore che il sito definisce “mandorla tostata”, e per quanto io non sia sicura di aver mai visto una mandorla tostata terrò per buona questa definizione perché mi piace tantissimo. Fondamentalmente è un terracotta, un arancio bruciato con una leggerissima satinatura, molto bello a mio avviso ma che so che magari non rispecchia i gusti più canonici in fatto di blush. 
Secondo me è perfetto come nuance autunnale, e lo uso spesso anche come ombretto applicandolo su tutta la palpebra o come colore di transizione nella piega dell’occhio. 
È una tonalità inusuale e bellissima, e come fard conferisce un aspetto salutare e naturale all'incarnato.

Amaretto


- Pamplemousse, invece, è un bel rosa acceso che vira verso il corallo. 
È un colore molto, molto forte, e vi suggerisco di applicarlo con una mano leggerissima perché l’effetto Heidi è veramente dietro l’angolo. 
Personalmente, è il colore che preferisco di meno nell'intera palette, perché non amo particolarmente queste tinte molto brillanti sulle guance, ma probabilmente su una carnagione più scura o abbronzata risulterà un po’ più naturale. 
Trovo sia un colore prettamente primaverile/estivo e quindi per il momento l’ho utilizzato solo per testarlo, ma di questo periodo non lo trovo particolarmente indovinato.

Pamplemousse

Il luminous blush presente in collezione – Rosé Spritz – è un colore a metà tra il rosa ed il pesca, con minuscole particelle dorate; in effetti, in termini di tonalità sembra una versione più intensa del famosissimo “Orgasm” di NARS.
Secondo me è il blush perfetto: dona esattamente quell'effetto salute che ogni blush dovrebbe conferire all’incarnato, come se aveste appena fatto una corsetta al freddo o dopo una notte di sesso incandescente.
Mi piace tantissimo, lo trovo leggero, naturale, portabile da tutti ed in tutte le circostanze. In poche parole, lo adoro!

Rosé Spritz

Tirando le somme, credo che questa palette sia davvero eccezionale: se "Amaretto" fosse stato un colore leggermente più freddo sarebbe stato perfetto per un contouring naturale, in modo da avere un prodotto veramente completo e versatile, ma anche così devo dire che è veramente una delizia da vedere e da usare, e rimpiango ancora una volta che Becca non sia un brand ancora reperibile in Italia - ma chissà, magari questo è un buon inizio, no?

Voi cosa ne pensate di questa palette? 
L’avete già acquistata o avete intenzione di farlo? O per caso non è nelle vostre corde?

Io aspetto come sempre i vostri commenti e vi lascio alle foto degli swatch che ho fatto per voi. Vi ricordo che la palette di Becca x Jaclyn Hill è disponibile a tiratura limitata in alcuni punti vendita selezionati Sephora – io l’ho comprata in Via Del Corso a Roma – quindi fate un colpo di telefono al vostro store più vicino per verificare se è disponibile! Secondo me è un regalo di Natale stupendo da fare ad un’appassionata di makeup :)

Io vi do appuntamento al prossimo post e vi invito come sempre di seguirmi su Bloglovin’ e sui miei social Instagram, Google+, Twitter, Pinterest e Facebook - dove siamo arrivati a 19.000 utenti *_*  
Grazie a tutti per il vostro affetto e per aver scelto di avere fiducia in me! 
Vi adoro!


 Follow me! ♥

Nessun commento:

Posta un commento