venerdì 12 febbraio 2016

MY NYC GUIDE: EAT & DRINK


There's nothing quite like New York
I know the world is full of wonderful places, beautiful spots and breathtaking views: monuments,squares, glaciers and savannahs, ancient ruins to explore, luxurious beachesand mountains to climb; but the charm, the magic, the frenzy and the colors of the Big Apple can not compare to anything else.

The lights of the billions of windows that stand out in the sky, the colorful neon lights and the shops that illuminate the crowded sidewalks, the reverential quiet that you breathe deeply in the endless parks opposed to the chaos of the city, the stories, the cultures, the languages, the religions that are woven into a polyphonic chant to life are an extraordinary spectacle to attend to.

"A concrete jungle where dreams are made", as they poetically described it Jay Z and Alicia Keys in their "Empire State of Mind". Because, yes, New York is a way of thinking.

On the occasion of the Mercedes Benz Fashion Week, I decided to draw for you my personal guide to New York City: the places I like the most, the best restaurants, the places you can not miss and the prettiest shops in the city! 
I tried to go astray from the more touristic venues that you can find in whatever guide or website, to show you a different perspective of New York and its hidden gems.

I hope this brief summary of my experience will be useful, and if you have other places to recommend please let me know in the comments below!


Non c’è niente come New York.
È vero, il mondo è pieno di posti meravigliosi, luoghi incantevoli e scorci incredibili: monumenti, piazze, ghiacciai e savane, antiche rovine daesplorare, spiagge lussuose e vette da scalare; ma il fascino, la magia, la frenesia e i colori della Grande Mela non sono equiparabili a niente altro.

Le luci dei miliardi di finestre che si stagliano nel cielo, i neon dai mille colori e vetrine che illuminano i marciapiedi affollati, la quiete reverenziale che si respira a pieni polmoni negli sterminati parchi contrapposta al caos della metropoli, le storie, le culture, le lingue, le religioni che si intrecciano in un coro polifonico di vita sono uno spettacolo straordinario cui assistere e partecipare. 
“Una vera giungla in cui si fabbricano i sogni”, come l’hanno poeticamente descritta Jay Z e Alicia Keys nella loro "Empire State of Mind". Perché, sì, New York è un modo di pensare.

In occasione della Fashion Week newyorchese, ho deciso di redigere per voi la mia personale guida a New York: i posti che più mi sono piaciuti, i ristoranti dove si mangia meglio, i luoghi da non perdersi assolutamente e i migliori negozi dove fare shopping! Ho cercato di tenermi lontana dalle solite mete consigliate dalle guide e dai siti Internet per mostrarvi una New York diversa, fatta di piccoli tesori da scoprire in giro per la città proprio come ho fatto io con le mie splendide amiche Barbara e Carla.

Spero che questo piccolo riassunto della nostra esperienza possa esservi utile, e se avete altri posti da consigliare scrivetemeli nei commenti qui sotto! 

Follow me on Instagram: EnrieScielzo.


FOOD/ cibo

Whoever said that in America they can't cook has never been to New York.
During my stay I was able to taste the most delicious food and wonderful dishes from all over the world that was literally the best ever! And, as I always joke with my friends Barbara and Carla, if someone were to ask what we did in New York our answer would be: "WE HAVE EATEN!"

Seriously , there are food is so good that you can not deny anything!

Chiunque abbia detto che in America si mangia male non è mai stato a New York. Durante il mio soggiorno ho potuto assaggiare i più gustosi manicaretti e certe prelibatezze davvero degne di merito! E, come scherzo sempre con Babs e Carla, se qualcuno ci dovesse chiedere che cosa abbiamo fatto a New Yorkla nostra risposta sarebbe senz’altro: “ABBIAMO MANGIATO!”.


Sul serio, ci sono cose così deliziose che non ci si può negare niente! 


88 5th Ave, Brooklyn, NY 11217
HOURS: 9 – 21

Probably one of my favorite places in New York – sometimes I still recall their delicious sandwiches and would take the plane and flight back there just to have them again! Located on the 5th Avenue in Brooklyn (not the one in Manhattan!) it is a cute locale born in 1800 as a bistrot for the working people of the area. Their specialty is the organic and hormone-free food
I love everything about this restaurant: the industrial atmosphere, the friendly staff, the more than affordable prices and - of course - the amazing food. 
If you're in Brooklyn and you stop at Pure's, order a CBLT (the one you see in the picture above) - you will thank me later!

Probabilmente uno dei miei posti preferiti a New York, ogni tanto ripenso ai deliziosi panini di Pure e prenderei al volo l’aereo per tornare lì!
Situato sulla 5th avenue di Brooklyn (non quella di Manhattan!) è un carinissimo locale nato nel lontanissimo 1800 come bistrot per le persone che lavoravano nella zona. La loro specialità è il cibo organico e privo di ormoni che – se a noi può sembrare scontato, in America è una cosa a cui fare molta attenzione. Di questo ristorante adoro tutto: l’atmosfera industriale, il personale gentilissimo, i prezzi più che abbordabili e, ovviamente, il cibo squisito. Se capitate da quelle parti ordinate un CBLT (quello che vedete nella foto sopra)poi mi ringrazierete!



33 W 54th St, New York, NY 10019
HOURS: 11:30 – 22

Located in one of the most exclusive areas of Manhattan, it's right at the exit from the MOMA and next to the beautiful Manolo Blanhik store on the 54th street. Good quality ingredients (such as mozzarella di bufala campania, parmigiano reggiano and prosciutto San Daniele) and a menu mainly based on typical Mediterranean dishes - arancini, panzarotti, lasagne etc.
The restaurant is extremely chic and sophisticated - and many stars like Paul McCartney, Bradley Cooper and the same Blanhik often go there. 
Perfect for a candlelit dinner.

Situato in una delle zone più eleganti di Manhattan, si trova subito di fronte l’uscita del MOMA e affianco allo splendido negozio di Manolo Blanhik sulla 54esima strada. Ingredienti di ottima qualità (come la mozzarella di Bufala campana, parmigiano reggiano e prosciutto San Daniele) ed un menù basato principalmente su piatti tipici della tradizione mediterranea - arancini, panzarotti, salumi, lasagne e via dicendo. Il locale è una vera favola e molto chic, frequentato da tantissime star come Paul McCartney, Bradley Cooper e lo stesso Blanhik. Perfetto per una cena a lume di candela.


310 Malcolm X Blvd, New York, NY 10027
HOURS: 11:30–15, 17:30–22:30

Whether you are hungry or not, if you go to Harlem you MUST stop at the Red Rooster: I think it is the most eccentric and quaint restaurant in the most positive way of the word I've ever seen - an explosion of joy, colors, music, taste. The place is always alive and full of artists and singers to entertain the public; the best time to go is during the Sunday brunch, when you can taste excellent American food to the sound of the wonderful jazz singer Boncellia Lewis

Che abbiate fame o no, se passate per Harlem è obbligatorio passare per il Red Rooster: credo sia il ristorante più eccentrico e pittoresco nel senso più positivo del termine che abbia mai visto, un’esplosione di gioia, colori, musica, gusto. Il locale è sempre vivo e pieno di artisti e cantanti ad intrattenere il pubblico; il momento migliore per andarci è durante il brunch della domenica, durante il quale potrete degustare ottimi piatti tipicamente americani al suono dell’orchestrina jazz che accompagna la straordinaria voce di Boncellia Lewis.


48 E 12th St, New York, NY 10003
HOURS: 12 – 23

I never thought I would eat a pizza as good as the real Neapolitan one in New York, but Ribalta made me change my mind. It is a loud and lively restaurant next to Union Square - perfect for a girls' night out. The price is a bit ' expensive for our Italian standards, but I guess they're average for the New York ones. The food is really great, either the pizza, the pasta and the desserts. #mouthwatering 

Non avrei mai pensato di mangiare una pizza buona come quella di Napoli a New York, ma Ribalta mi ha fatto ricredere. Si tratta di un locale vivace e chiassoso nei pressi di Union Square, molto carino e l’ideale per una serata tra ragazze. Il prezzo è un po’ caro per i nostri standard ma adeguato a quelli newyorchesi, e il cibo è davvero ottimo – pizza, primi piatti, dolci da far venire l'acquolina in bocca.


Downstairs 529-1/2 Hudson St, New York, NY 10014
HOURS: 17 -02


For those who love Asian food, Decoy is one of the best restaurants in town - recommended by the famous Zagat guide and considered "one of the sexiest restaurants in New York" by The Post. House specialty is the Peking duck, revisited with different appetizeres and sides which are influenced by the Jamaican cuisine; at the bar, guests can taste other typical traditional Chinese dishes and great cocktails.

Per gli amanti del cibo asiatico, Decoy è uno dei migliori ristoranti in città - consigliato dalla famosissima guida Zagat e considerato “uno dei ristoranti più sexy di New York” dal Post. Specialità della casa è l’anatra alla pechinese, rivisitata con diversi contorni con influenze tipiche della cucina jamaicana; al bar, invece, potrete degustare piatti tipici della tradizione cinese ed ottimi cocktail.


75 9th Ave, New York, NY 10011
HOURS: 8 - 21

In the heart of the Chelsea Market you will find this family-run restaurant that has other locastions scattered around New York (in Herald Square, in Columbia and at Hell's Kitchen on 10th street) and specializes in gluten-free food
Needless to say it's all delicious: from pastrami to burgers to salads to desserts - even the juices are really good here! The only advice is to book ahead as lunch time is really crowded.

Do you remember? I have taken you on a tour of Chelsea in this post.

Nel cuore del Chelsea Market si trova questo ristorante a conduzione familiare che ha altri punti sparsi per New York (in Herald Square, a Columbia e da Hell’s Kitchen sulla decima strada) ed è specializzato in cibi senza glutine
Inutile dire che è tutto delizioso: dal pastrami, agli hamburger alle insalate ai dolci, persino i succhi sono fantastici qui! L’unico consiglio è di prenotare prima in quanto a ora di pranzo è veramente affollatissimo.

Vi ricordate? Vi avevo già portato in giro per Chelsea in questo post.


1739 2nd Ave, New York, NY 10128



I am so proud to place a small corner of my city Salerno in my NYC guide! Going at San Matteo's it so feels like home: the thing I like the most is indeed the intimate and friendly atmosphere - which makes it the perfect stop for a night out with your besties.
Everything here is made in Italy, from beers (Peroni, Moretti ) to the wood-fired pizza - and you can also have a proper Italian espresso here! 
It is not a case that is mentioned both in the Michelin and Zagat guide, too!

Sono orgogliosissima di inserire un piccolo angolo della mia città Salerno nella mia guida a New York. Andare da San Matteo è come ritrovarsi a casa: la cosa che più mi piace di questo locale è infatti l'atmosfera intima ed amichevole che si respira, perfetta per passare una serata con gli amici più cari e farsi due risate in compagnia. Tutto qui è made in Italy, dalle birre (Peroni, Moretti) alla pizza cotta a legna, fino all'ottimo caffè espresso; non a caso è consigliata anche dalle guide Michelin e Zagat

2880 Broadway, New York, NY 10025
HOURS: 06:30 - 00

Remember the famous Suzanne Vega song - the one with the tune that gets into your head and never really gets out? Well, this is THAT diner on the corner mentioned by the singer in her lyrics, such an exquisitely American place to enjoy a fantastic, typical brunch: waffles, pancakes, maple syrup, raspberry or blueberry butter, eggs and bacon + unlimited coffee? A small paradise for the sweet tooth!

Ricordate la famosa canzone di Suzanne Vega con quel motivetto che vi entra in testa e ci resta tutta la giornata? Bene, questo è proprio il diner all’angolo di cui parla la cantante nel suo brano, un luogo squisitamente americano dove gustare un fantastico brunch tipico: waffle, pancakes, sciroppo d’acero, burro al lampone o al mirtillo, uova e pancetta, caffè illimitato. Un piccolo paradiso per i più golosi!


841 Broadway, New York, NY 10003

For chocolate lovers, this is a must! You will get mouth watering just stepping into Max Brenner and glancing at tons of choco in all its forms: milkshakes, cookies, fondues, brownies, crepes, cakes and muffins. T
he design of the locale is really lovely, and you can also buy a lot of little things to give away as bonbon, caramelized nuts and chocolate compositions .

Per gli amanti del cioccolato, questa è una tappa obbligatoria. Entrando vi verrà l’acquolina in bocca a guardare tonnellate di caco in tutte le sue forme: milkshake, biscotti, fondute, brownies, crepes, torte e muffin. Il design del locale è troppo carino, e potete anche acquistare un sacco di cosine da regalare, come bonbon, noci caramellate e composizioni di cioccolato. 


 Follow me! ♥








2 commenti:

  1. E' da quando sono stata a NY che ho un pensiero fisso: ritornarci ! Già allora presi qualche Kg alla fine del viaggio perché mangiai tantissimo, ora leggendo i tuoi suggerimenti vorrei tanto provare quei locali...guida utilissima che terrò tra i segnalibri per la prossima visita che spero avverrà presto ! Un bacione

    Fashion and Cookies - fashion blog

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Vale, sono contenta che questa piccola guida ti sia stata utile (: anche io non vedo l'ora di tornarci al più presto, magari organizziamo una cenetta fuori in uno di questi fantastici locali :) ❤

      Elimina