mercoledì 19 agosto 2015

IL MARE, UNA SPA A CIELO APERTO


IL MARE, UNA SPA A CIELO APERTO

Sono nata e cresciuta in una città del Sud, affacciata sul mar Tirreno come un’innamorata che ascolta una serenata del suo balcone, incastonata come un gioiello tra la piana del Sele e la Costiera Amalfitana. Il mare, dunque, fa da sempre parte di me e del mio retaggio culturale, e con gli anni ho imparato a riconoscerne i suoi prodigiosi benefici sul nostro corpo e sulla nostra psiche -che sono arrivata a considerare veri e propri trattamenti di bellezza degni di una SPA a cinque stelle!

Dopo una giornata di mare o una vacanza in qualche meta balneare, ci sentiamo inevitabilmente rigenerati, più levigati, più elastici, più belli e più sereni; il merito è di vari fattori che concorrono a migliorare il nostro benessere psicofisico generale. 
Ecco quali sono:

mercoledì 12 agosto 2015

COGITO ERGO BLOG

Photo: Barbara di Maio
Hair; Beyouty Lookmaker

COGITO ERGO BLOG

Ogni blog è diverso.

Avrei potuto iniziare questo post con un incipit memorabile tipo “Era una notte buia e tempestosa” o “Chiamatemi Ismaele.” e invece no, ho puntato sulla banalità; tanto ormai, ai contenuti di un blog, ci  badano pochi e nessuno.

Lo so cosa penserete: questo è il classico post di una fashion blogger che odia i fashion blogger, dell’anticonformista di turno che critica tutto e tutti, e invece no, non voglio aprire una polemica inutile su chi si compra i followers su Facebook o i numeri che sono l’unica cosa che conta, anche se purtroppo è così.Diciamo più che altro che invece di propinarvi parole trite e ritrite copiaeincollate da un comunicato stampa preferisco condividere delle opinioni e riflessioni mie, perché altrimenti non avrebbe senso che ci fossi io dietro questo schermo, potrebbe esserci chiunque altro.

Quando mi sono laureata e ho annunciato che volevo aprire un blog, mi guardavano tutti come se fossi impazzita. “Ma scusa, hai una laurea e vuoi aprire un blog”? Bé, perché no? Innanzitutto, magari ci fossero più blog laureati: ci sarebbero sicuramente contenuti più interessanti, ricerche, approfondimenti, citazioni, sinonimi, e meno strafalcioni. Ma poi la domanda ha fatto breccia nella mia mente: perché ho aperto un blog?

venerdì 7 agosto 2015

#GIFFONIEXPERIENCE: RENDETE STRAORDINARIA LA VOSTRA VITA


Ci sono tanti motivi per cui amo il Giffoni Film Festival.

Innanzitutto, si tiene in un paese - non in una metropoli, non in una capitale della moda, non in una location super cool e super esclusiva  dove servono sushi e appetizers ipocalorici e iperproteici – ma in un paese di dodicimila anime, Giffoni Valle Piana, nei pressi del quale ho passato le estati più belle della mia infanzia, a casa dei miei nonni con i miei cugini a mangiare pane e pomodoro e pedalare in bicicletta fino al bar in piazza per comprare un gelato. 
Che è sempre meglio del sushi, tra l’altro.

Si tiene in un paese, dicevo, in cui ci si sente a casa da subito: non ti sembra di essere invitato ad un evento, ti sembra quasi che l’evento lo stia dando tu, ti dai da fare per dare una mano ad accogliere gli ospiti e far sentire la gente a proprio agio, assicurarti che tutti si siano serviti da bere e poi prendi posto e inizi a rilassarti, a girare tra i presenti, chiacchierando con tutti perché tutti sono amabili, passando con disinvoltura dall’italiano all’inglese, o al francese, o allo spagnolo, perché il Giffoni è soprattutto questo, cultura e culture
È un crocevia di razze, età, religioni, suoni, colori, accenti, sorrisi, sogni e speranze diversi, ma che incredibilmente non stonano l’uno con l’altro, anzi, creano un caos armonico e coloratissimo da cui è impossibile staccare gli occhi, come in un caleidoscopio che cambia ad ogni tuo movimento e ti suscita un sospiro di sorpresa e meraviglia quando ti fermi ad osservarlo. 

mercoledì 5 agosto 2015

TO BUY OR NOT TO BUY: JULY 2015


A rigor di logica, Luglio è il mese in cui le fashion blogger di tutto il mondo vi mostrano i loro prodotti top delle vacanze, i loro outfit da spiaggia, i loro parei abbinati ai bikini e i loro cocktail bevuti sulla spiaggia al tramonto. 
Nel mio mondo - in cui la logica non regna sovrana - Luglio è il mese in cui ho lavorato di più, e in cui il mare l’ho visto solamente attraverso le vostre foto di Instagram - visto che nei miei unici due giorni liberi c’erano cavalloni alti come Naomi Campbell su tacco 15.

Poco male: anche se non ho avuto modo di immergermi tra creme solari (di cui peraltro vi avevo già parlato qui), doposole, salt sprays e olii abbronzanti con tanto di glitter, ho comunque qualche prodottino di cui parlarvi nel mio consueto appuntamento con i preferiti del mese.