martedì 24 giugno 2014

COME DIVENTARE MODELLI: FRESH FACES 2014


COME DIVENTARE MODELLI: FRESH FACES 2014
HOW TO BECOME A MODEL (READ IN ENGLISH)

Una delle cose che mi viene chiesta più spesso è “Come si fa a diventare modelli?” 

Diciamo che, se avessi percepito un introito per tutte le volte che mi è stata fatta questa domanda, a quest’ora avrei un attico in Park Avenue e una cabina armadio da far invidia a Rachel Zoe. Purtroppo non è così (il che, a pensarci bene, è un vero peccato), e quindi ho pensato di scrivere un post al riguardo, per darvi qualche consiglio in base alla mia esperienza.

La verità è che non è una domanda facile a cui rispondere. Non credo ci sia un modo “giusto” per diventare modelli (e, anche se ci fosse, state sicuri che nessuno sarebbe disposto a svelarne il segreto), ma ci sono sicuramente degli step fondamentali da seguire se state pensando di costruirvi una carriera come mannequin

In primo luogo, la domanda da farsi è: “Voglio davvero fare il modello?”. 
Lo so, comparire sulla copertina di Vogue o in uno show di Valentino è un pensiero che fa gola a molti, ma la realtà è ben diversa: fare il modello è un lavoro come tutti gli altri, anzi, a volte anche più difficile di alcuni. Richiede una costante preparazione fisica e mentale, bisogna presentarsi ai casting sempre al meglio e riuscire a colpire persone che – di modelli – ne vedono a decine ogni giorno da una vita, e sanno capire a colpo d’occhio se fate o non fate al caso loro. E’ un mondo estremamente competitivo ed estremamente saturo, e prima che Vogue o Valentino si accorgano di voi ne deve passare di acqua sotto i ponti. 
Se volete diventare modelli perché pensate che questo comporti soldi facili e vestiti gratis, vi suggerisco caldamente di ripensarci, perché non è affatto così. Personalmente, io amo il mio lavoro: amo stare sul set, amo interagire col fotografo, amo chiacchierare con i truccatori durante la preparazione, amo “cercare la luce”; ma questa è solo una piccolissima parte di ciò che comporta questo mestiere, e credo siano proprio la mia passione e la mia volontà a mandarmi avanti ogni giorno. 


La mia campagna per "Coming Out Roma" firmata da Alessandro Polia

La seconda domanda da farsi è: “Posso fare il modello?” 
Ebbene sì, anche il modeling – come ogni altro lavoro – richiede dei requisiti per “ottenere il posto”. 
Le agenzie di modelli riicercano un’altezza minima di 1.72 per le donne, e di 1.81 per gli uomini (alcune anche di più). Qui trovate il link alle migliori agenzie italiane. 
Ci tengo a precisare una cosa: essere modelli non significa essere perfetti. Lo strabismo di Kate Moss, il colore di Naomi Campbell, le sopracciglia di Cara Delevingne, i denti di Lindsay Wixon: tutte queste persone hanno fatto dei loro “difetti” il loro punto di forza. Non abbiate paura di essere diversi. Questa è un po’ la mia mission, e il motivo per cui ho aperto questo blog: trovate quella qualità che vi identifichi e vi renda diversi da tutti gli altri. Puntate sulla vostra unicità. 
All’inizio, odiavo farmi fotografare con la bocca aperta perché mi vergognavo del mio diastema (lo spazietto tra i denti). Col tempo, ho capito che era proprio questa mia caratteristica ad essere interessante, la gente lo adorava e spesso sui set mi chiedevano di farlo vedere di proposito. 
Adesso sorrido senza problemi e lo mostro con orgoglio :)


Photo by Erica Fava 

Se non vi siete ancora demoralizzati e siete ancora dell’idea di fare i modelli, il prossimo step è quello di farsi fare un book fotografico
Affidatevi a un fotografo professionista e specializzato in book per modelli, e diffidate da fotoamatori o da chi si propone di scattarvi gratis: una foto professionale dà immediatamente dignità al vostro lavoro, e permette di valorizzarvi al massimo. In questo lavoro, l’immagine è tutto, e voi dovete promuovere al meglio la vostra! Sfogliate le fotografie di moda sui giornali, guardate le foto di altri modelli, fatevi un giro su piattaforme dedicate (come www.modelmanagement.com) e imparate a distinguere una foto di qualità da una scadente. Un book professionale costa sui 200/300 euro e, se non avete la fortuna di essere scoperti in aeroporto come Kate Moss o mentre lavorate da Mc Donald’s come Andrej Pejić, questo è il prezzo da pagare per iniziare. 
Diffidate però da chiunque altro vi chieda soldi, soprattutto le agenzie: tenete a mente che sono LORO a lavorare e guadagnare grazie a voi! 

Una volta ottenuto il vostro bellissimo book, armatevi di pazienza e determinazione e fate il giro (anche virtuale) di tutte le agenzie. 
Non abbiate paura di buttarvi, anche se avete paura di fallire: ricordate che la fortuna aiuta gli audaci! 
Lavorate per costruirvi un solido portfolio, contattate fotografi della vostra regione che vi sembrano validi e che accettino di collaborare con voi, e sfruttate la potenza dei social media (Facebook, Twitter, Tumblr, Pinterest e Instagram) per farvi conoscere. Attenzione però a non sfociare nello spam: la gente potrebbe prendervi a noia, ed otterreste l’effetto contrario. 

All’inizio dovrete sudare parecchio, ma con un po’ di impegno e capacità riuscirete a farvi notare. Il mio consiglio è di non essere troppo snob nell’accettare lavori che considerate “minori”, ma siate comunque abbastanza selettivi in quello che scegliete di fare: come vi ho detto prima, mantenere una buona immagine è fondamentale per contribuire alla vostra credibilità come modelli. 


Backstage picture by Iris Stefensdottir

Se volete provare una carriera in questo settore, vi suggerisco il concorso Fresh Faces 2014 promosso da modelmanagement.com, che mette in palio per un ragazzo e una ragazza un contratto con un’agenzia top del settore nel vostro paese e la possibilità di cominciare a lavorare come modello professionista. 

Io stesso ho partecipato a questo contest nel 2012, classificandomi al primo posto nella sezione Italia. Ricordo benissimo la trepidazione, l’ansia dei testa a testa, e la gioia di aver raggiunto un risultato così alto partendo praticamente da zero. 

Il concorso è aperto a tutti – uomini e donne – e trovo sia un ottimo trampolino di lancio per coloro che stanno pensando di intraprendere questo tipo di percorso. 

Per iscrivervi, vi basta semplicemente creare un profilo su modelmanagement.com (nel caso in cui non ne abbiate uno) e cliccare qui.



Scusate il post kilometrico, ma ci tenevo ad essere esaustivo su un argomento che mi sta molto a cuore. Nel caso in cui abbiate ancora dubbi o domande, scrivetemi pure nei commenti qui sotto o su Facebook e Twitter, e sarò felice di rispondervi! 

Io vi faccio un grande in bocca al lupo, e spero di vedervi presto sulle copertine dei miei magazine preferiti!




37 commenti:

  1. Un post muy interesante!!!
    Un beso

    http://cocoolook.blogspot.com.es

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gracias Carmen, me alegro de que te haya gustado (:

      Elimina
  2. informazioni utili ;)
    www.mrsnoone.it
    kiss

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Carmen! Un bacio e buona serata ;)

      Elimina
  3. post ben scritto e suggerimenti utilissimi
    nuovo OUTFIT da me,ti va di darmi il tuo parere?
    http://tr3ndygirl.com
    buon martedì
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo Pam, passo volentieri! Bisous! :)

      Elimina
  4. Scrivi sempre in modo preciso e pertinente èvun piacere leggerti.
    Post molto "saggio" tanti ragazzi/e si buttano in questa avventura pentendosene poi poco dopo..
    Un bacio

    www.angelswearheels.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Dania, e tu sei sempre molto carina nei tuoi commenti! Un bacio grande e buonanotte!

      Enrie ❤

      Elimina
  5. Interessante questo contest, io ho iniziato come modella ma onestamente non mi ci trovavo proprio. Secondo me serve anche molta costanza e spirito di sacrificio che io non avevo....
    Don't Call Me Fashion Blogger
    Facebook
    Bloglovin'

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai proprio ragione Francesca, per quello ci tenevo a scrivere un post quando più obiettivo possibile, per far capire che, sì, è un bel lavoro, ma non tutto rose e fiori come spesso si crede, ed è bene fare le proprie valutazioni prima di buttarcisi a capofitto!

      Elimina
  6. Ben scritto e molto interessante il tuo post!!! Confermo pienamente quanto dici... parola di ex modella!
    A presto!
    http://expressyourselfbypaoalauretano.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per il feedback Paola, sei molto gentile ad essere passata :)

      Buonanotte!

      Enrie

      Elimina
  7. molto interessante!! <3
    Vieni a vedere il mio nuovo OUTFIT? Mi piacerebbe sapere che cosa ne pensi! :)
    Un bacione,
    Eleonora
    www.it-girl.it
    It-Girl Facebook page

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo Ele, passo volentieri! Buona giornata!

      Elimina
  8. Grazie mille per aver condiviso questo post, è molto interessante e la professione da modello è sicuramente impegnativa ma appassionante :)

    un bacio

    Francesca http://everydaycoffee23.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Francy, non posso che trovarmi daccordo con te, ho cercato di mostrare entrambe le facce della medaglia per chi ha seriamente intenzione di cominciare questa carriera :) Un bacio!

      Elimina
  9. Mi fa piacere leggere questo post, molto utile per chi vuole iniziare ad intraprendere questa carriera
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Nicky, è un po' "off-topic" ma ho pensato potesse tornare utile condividere un po' dell'esperienza che mi sono fatto nel settore con tutti coloro che stanno pensando di intraprendere questo tipo di percorso! Mi fa piacere tu abbia apprezzato! Un bacio!

      Elimina
  10. Risposte
    1. Thanksss, sono contento ti sia piaciuto il post! :)

      Elimina
  11. Ciao Enrie. Bel post, davvero esaustivo. Io non l'ho mai voluta fare la modella, anche per scarsità di centimetri, ma mi trovo d'accordo con molto di quanto hai scritto. Visto che si parla di modelli, ho appena messo un post su Milano Moda Uomo, tu hai visto le sfilate? Che ne pensi? C'è stata tanta polemica anche attorno ai modelli troppo magri...... ciao, baci,
    Eni

    http://eniwherefashion.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Eni, ho visto le sfilate e in questi giorni pubblicherò anch'io un post in merito. Per quanto riguarda i modelli magri - e non lo dico solo perché faccio parte della categoria - credo che essi rappresentino una tipologia di uomo più vicina allo stato attuale delle cose. Certo, i modelli fisicati e bellissimi fanno ancora sognare milioni di uomini e donne, ma non credo abbiano poi molto riscontro nella vita reale.
      La moda è sempre più diversificata e, come ogni stilista ha un suo diverso genere, è giusto che anche i modelli rappresentino tipologie e realtà diverse. Questo si è già sdoganato parecchio nella moda donna (penso alle modelle "classiche" degli anni '70 in confronto a quelle che ci sono oggi), e trovo sia giusto che anche il menswear si metta in pari e offra uno spaccato maggiore della nostra società!
      Più tardi vengo a farmi un giro sul tuo blog per leggere il tuo post, sono sicuro che sarà interessantissimo come sempre!

      Ti mando un bacio!

      Enrie

      Elimina
  12. Non mi è mai passato in mente di fare la modella comunque il tuo post è ben scritto e può essere davvero utile per chi invece lo desidera.
    In bocca al lupo anche a te, per la tua avventura!!
    Buona giornata :-)
    http://missclodipassioniecontorni.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille per essere passata e crepi il lupo! :)

      Elimina
  13. Ciao Enrie,ripasso per un saluto e per augurarti buon giovedì
    http://tr3ndygirl.com
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Pamela, sei sempre carinissima! Buona serata! :)

      Elimina
  14. buona domenica!
    www.mrsnoone.it
    kiss

    RispondiElimina