domenica 22 luglio 2012

GIFFONI FILM FESTIVAL: MY LOOKS. DAY 3

Hello bees :)


So here we go with my third look for Giffoni FIlm Festival.


Whoever said that black and brown together, must have understood basically nothing about fashion! I love this combo!!!


You can read more about my GFF experience on ChicZone.it blog - interviews, photos, reports and much more!




I’m wearing:


Zara T-shirt


Vintage leather belt


No brand jeans shorts


Rossella Carrara buttoned cuff


Chanel sunglasses


Zara leather bag


Converse recylced studded basket shoes






FOLLOW  ME:


Facebook


Twitter


Pinterest


Chictopia


Fashiolista


Lookbook


 Bee yourself! ♥


giovedì 19 luglio 2012

GIFFONI FILM FESTIVAL: MY LOOKS. DAY 2

Hello bees :)


So, this is the outfit I wore on the second day of Giffoni Film Festival.


I absolutely LOVE the Stefania Silvestri cherry-red tail-shirt!


I felt like a bohemian Little Red Riding Hood :)






I'm wearing:


Stefania Silvestri chiffon tee + tail-shirt


Vintage leather purse


H&M ring and necklace


Cotton & Silk purple basket shoes


Zara TRF jeans shorts






FOLLOW  ME:


Facebook


Twitter


Pinterest


Chictopia


Fashiolista


Lookbook


 Bee yourself! ♥


lunedì 16 luglio 2012

GIFFONI FILM FESTIVAL - MY LOOKS. DAY 1

Hello beetches :)


Since everybody's asking me, here's a short post on my outfit for Giffoni FIlm Festival - DAY 1.


I'm not very into this outfit thing, but I thought it would be fun to share :)


Please consider that these pictures were taken at the end of the day so I'm kinda haggard :D


It was really hot and we had to go back and forth for the interviews, the potos etc, so I want for a comfy kind of festival look! Hope you like this :)



I'm wearing: 


♥ No brand fringed top, silver cuff and eco-leather bracelet


♥ H&M shorts


♥ Vintage sack


♥ No brand boots (bought them in Camden Town in London!)







FOLLOW  ME:


Facebook


Twitter


Pinterest


Chictopia


Fashiolista


Lookbook


 Bee yourself! ♥

venerdì 13 luglio 2012

INNERview: The Miss Rettore

Ha un corpo da modella (ma adora i gelati), si definisce “vintage” e il suo feticcio sono i rossetti rossi.

Donatella Ferrua, in arte The Miss Rettore, è una delle guru di Youtube più famose in Italia.  Makeup artist e insegnante di trucco, si è formata tra New York e Londra, ma vive a Cagliari.

“Il mio lavoro è la mia passione” dice. “Anche lo shopping è una mia grande passione, ma non riesco a farlo diventare un lavoro!” The Queen Beetch l’ha incontrata in esclusiva per voi e siamo finalmente riusciti a scoprire quanti rossetti rossi possiede...


TQB: A che età hai cominciato a truccarti?

TMR: Il trucco è sempre stato una delle mie più grandi passioni, diciamo che ho cominciato a pasticciarmi la faccia a circa quattro anni rubando qualche rossetto dalla trousse di mia madre! Parlando seriamente, ho cominciato a truccarmi a 13 anni, ma davvero pochissimo: mettevo un po’ di mascara marrone per colorare le mie ciglia (che sono chiarissime e senza non si vede niente) ed un velo di lucidalabbra, ma ogni tanto mi mettevo il rossetto di nascosto dai miei genitori e lo toglievo prima di tornare a casa. Con gli anni ho aggiunto ombretto, matita e blush, e ovviamente il “mio” rossetto rosso che indosso da quando avevo 17 anni.

TQB: Quindi anche tu da piccola eri una di quelle bambine che amano imitare la mamma mentre si trucca?

TMR: Sai che mia madre non è mai andata pazza per il make-up? Nella sua trousse c’erano cose molto semplici e poco “creative”. Invece mi piaceva tantissimo fare compagnia a mia zia (sua sorella minore) mentre si preparava per andare a ballare: erano gli anni '80 ed era il tripudio dei colori e dei glitter! Facevo tantissimi capricci se non mi metteva un po’ di brillantini sul viso ed il lucidalabbra, ho un ricordo bellissimo e davvero sereno di quel periodo!

TQB: Come hai cominciato il tuo canale su Youtube?

TMR: Ho aperto il canale nel Settembre del 2009 in un momento molto particolare della mia vita, in cui stavo affrontando dei cambiamenti importanti ed avevo bisogno di condividere con altre persone la mia passione per il make-up e conoscere persone nuove. Svolgendo il lavoro di make-up artist mi sono resa conto che il mio amore verso la bellezza stava diventando solo un lavoro tecnico e stava perdendo la sua parte più giocosa e divertente, ed ho pensato che Youtube me l’avrebbe fatta riscoprire e così è stato!

TQB: Hai un corpo da far invidia a molte donne. Come lo curi?

TMR:  Per prima cosa ti ringrazio per il complimento che mi hai fatto, mi lusinga molto! Curo tantissimo la mia salute e questo si ripercuote anche sull’aspetto fisico e penso che condurre uno stile di vita sano sia la chiave per essere sempre in forma sia nel corpo che nella mente. Non ti dirò le solite baggianate del tipo “mangio tutto quello che voglio, ho un metabolismo favoloso” perché credo che queste persone esistano ma che siano una minoranza e che la maggioranza non ami dire che per tenersi in forma ci vogliono tanti sacrifici e molta disciplina. Cerco di mangiare sano, seguendo un’alimentazione completa e varia comprendente tutti i nutrienti che servono al mio organismo per restare efficiente ed in salute (cereali integrali, riso, verdura e frutta, pesce, legumi e latticini magri), bevendo almeno due litri d’acqua al giorno e facendo sport per un’ora al giorno cinque volte alla settimana. E poi ovviamente il fine settimana mi piace concedermi dei piccoli sfizi: una cena fuori con amici, un bel pranzo da mamma o da mia suocera, il sushi e tantissimi gelati, soprattutto d’estate! E non può mancare la colazione al bar con cornetto e cappuccino (se hanno una fetta di strudel alle mele, è ancora meglio)!

TQB: A proposito di gelati, so che ne sei golosissima! Quali sono i tuoi gusti preferiti?

TMR: Adoro i gelati alla frutta, specialmente il mirtillo, il mango e la fragola; e poi i superclassici come la stracciatella, il pistacchio, il bacio e l’intramontabile fior di latte! Qui a Cagliari c’è una gelateria che fa un gusto speciale: si chiama Cassata Nocciolata ed un gelato a base di ricotta (come la crema dei cannoli siciliani) farcito di frutta secca (nocciole, mandorle, pinoli) e cioccolato fondente. Lo definirei “epico”!

TQB: Cosa ne pensi della chirurgia estetica?

TMR: Penso che sia una grande rivoluzione in campo estetico, ma penso anche che sia un’arma a doppio taglio. Io sono dell’idea che sino a che si può migliorare il proprio aspetto attraverso trattamenti estetici non invasivi, alimentazione sana e sport è meglio limitarsi a questo! Però credo che se si decide di sottoporsi ad interventi estetici per rendersi più gradevoli e lo si fa con consapevolezza e senza esagerare, non c’è assolutamente nulla di male. Sono la prima a dire che se un giorno ne avrò bisogno andrò anche io dal chirurgo e che non avrò alcun problema nel dirlo, proprio perché non ci trovo nulla di strano.

TQB: Ti sei truccata da sola il giorno delle tue nozze?

TMR:  Si, e credo di non averci mai messo così tanto tempo! Infatti tornando indietro mi farei truccare dalla mia amica Francesca (è una bravissima truccatrice) e soprattutto manderei mio marito a farsi una passeggiata sino al termine della mia “preparazione”. Sono stata una sposa molto atipica, perché ho scelto di indossare un tubino nero con accessori rossi in vernice al posto del classico abito bianco (abbiamo scelto il rito civile), mi sono sposata in pieno Dicembre, abbiamo invitato solo diciotto persone ed abbiamo fatto una cena molto informale con tanto di torta sacher al posto della torta nuziale! Ed ovviamente non ho rinunciato al rossetto rosso!

TQB: Tuo marito cosa ne pensa della tua attività? E' geloso?

TMR: Mio marito è stato il primo sostenitore del mio lavoro, mi ha aiutata in tutto sia moralmente che economicamente. Mi ha accompagnato ovunque anche svegliandosi agli orari più improponibili e si è spesso sacrificato per me. Posso ritenermi molto fortunata in questo!

TQB: Nonostante i tuoi tanti impegni, riesci comunque ad essere molto presente sul web. Che rapporto hai con i social networks?

TMR: Con i social networks ho un rapporto molto stretto e soprattutto quotidiano! Ultimamente preferisco utilizzare Twitter, lo trovo più immediato e facile da utilizzare quando si è in giro, infatti mi connetto spessissimo con il mio smartphone ed in questo modo resto sempre in contatto con le amiche che mi seguono!

TQB: E sono davvero tante! Ad oggi il tuo canale conta 25.606 iscritti! Qual è la cosa che ti chiedono più spesso i tuoi fans?

TMR: Non c’è una cosa in particolare, me ne chiedono tantissime e riguardo a molte cose, spesso anche non inerenti al trucco. Questo mi rende molto felice perché vuol dire che non mi percepiscono solo come un’appassionata di make-up o una truccatrice, ma come un’amica. E’ proprio per questo motivo non mi piace considerare le persone che mi seguono “fan”, anche perché nell’esserlo c’è sempre una forma di idolatria che mi fa paura, ma amiche virtuali che condividono con me una passione e che si rilassano guardando i miei video. Tengo molto a loro ed apprezzo tantissimo tutto l’affetto che mi regalano ogni giorno perché è un dono molto bello, e cerco sempre di essere presente rispondendo a tutti i messaggi che ricevo e alle domande sotto ai video!

TQB: Il consiglio più prezioso che ti hanno mai dato?

TMR: Posso dirne due? Il primo è un vecchio adagio di mia nonna: “chi si fa gli affari suoi campa cent’anni”, che credo sia sempre attuale. Sono una persona molto riservata e molto discreta, penso alle mie cose e non mi preoccupo troppo di ciò che fanno gli altri. Il secondo è “non avere mai paura del giudizio altrui” perché ritengo che nessuno abbia diritto di giudicare una persona per come appare, per come è e per quello fa, e chi ha questo comportamento è molto difficile che possa andare d’accordo con me. Mi piace la diversità e la libertà di poter esprimere se stessi come meglio si crede: chi giudica non è in grado di trovare il lato costruttivo dell’essere differenti e si perde tantissime cose belle!

TQB: Cosa non dovrebbe mai mancare nel beauty di una donna?

TMR: Una crema idratante ottima che renda la pelle fresca e luminosa, un mascara che definisca e sottolinei lo sguardo, un correttore per coprire le imperfezioni, un blush dal colore discreto e un buon illuminante, un rossetto che esalti il colore dell’incarnato e un profumo unico e personale. Queste sono le cose che porto sempre con me quando sto tutto il giorno fuori casa. E’ il mio “minimo sindacale”!

TQB: E quando non lavori come ti piace rilassarti?

TMR: Sarò terribilmente banale, ma adoro fare shopping con le mie amiche! Mi piace soprattutto andare a scovare cose carine ed originali nelle catene low cost: quando trovi un bel capo ti senti ancora più soddisfatta! Mentre quando sono molto nervosa guido: mi metto su Ok Computer dei Radiohead o Dividing Opinions dei Giardini di Mirò e macino chilometri sino a che non mi sono rasserenata. Mi basta questo per tornare “nuova”!

TQB: In estate: abbronzatura sì o abbronzatura no?

TMR: Io direi abbronzatura “si” se ci piace vederci abbronzate ed utilizzando il buonsenso! Io non amo abbronzarmi, non amo andare in spiaggia e quindi uso sempre un autoabbronzante sulle gambe durante questa stagione per avere un colorito più vivace: mi piace indossare gonne e pantaloncini, e un leggero colorito ci vuole! Se invece ci si vuole abbronzare al sole bisogna prestare tantissima attenzione agli orari in cui ci si espone ai raggi solari evitando le ore centrali della giornata, utilizzare sempre una protezione solare adatta al proprio fototipo e riapplicarla spesso, proteggere la testa con un cappello e cercare di stare il più possibile sotto l’ombrellone: in questo modo l’abbronzatura sarà graduale ma molto più duratura! E poi non dimentichiamoci mai di pulire bene la pelle del viso alla fine della giornata, applicare una buona crema idratante e concedersi ogni tanto una maschera anti-disidratazione per mantenere l’epidermide elastica e soffice!

TQB: Il web ormai è letteralmente invaso da makeup artist e guru. Oltre Lisa Eldridge (di cui so che hai tantissima stima), ce ne sono altri che ti piace seguire?

TMR: Lisa Eldridge è, come diciamo scherzando con le mie amiche Fiamma e Francesca, “The Queen”: una donna splendida nella sua eleganza e nella sua grazia, nonchè una make-up artist straordinaria, forse una tra le migliori al mondo. Seguo tantissimo anche le sorelle Pixiwoo, Samantha e Nicola Chapman, che trovo straordinarie nel loro mestiere ed estremamente creative perchè spaziano da make-up molto semplici e portabili a vere e proprie opere d’arte! Tra le straniere mi piace molto AModelRecommends, Ruth Crilly, una bellissima modella dotata di una classe davvero fuori dal comune che realizza video su make-up, skincare e cucina: non mi perdo mai un suo video!
Tra le italiane invece adoro Lolla MissStrawberryFields, che ho avuto il piacere di frequentare e conoscere di persona ed è davvero una donna intelligente, vivace e molto moderna; Gabriela Jadorelemakeup che insieme a Carlotta CherylPandemonium ho ribattezzato le più belle di Youtube; Valentina Signorina Rottemeier e Alice Alicelikeaudrey che vorrei avere ufficialmente come sorelle; e poi Morena MissRibbonBows, Silvia DieMademoiselleAnne, Marta SweetBeauty1990, Veronica MsStardust81, Rosa RoseofNaples, Elisabetta Nuroreiel, Elena lenaskitchen, Regina ReginainNeverland ed anche Lara Chienkiri che però non sta più realizzando video e spero che torni al più presto tra di noi! Mi diverto moltissimo anche a scoprire nuovi canali e a segnalarli alle mie iscritte, proprio perché amo condividere quello che mi piace e far conoscere persone nuove alle mie followers.

TQB: Giuliana (Makeup Delight) ha appena scritto un libro sul makeup. Ti piacerebbe scriverne uno anche a te?

TMR: Per il momento mi accontento di aver scritto la dispensa teorica dei miei corsi di make-up: ci ho messo tre mesi ed è stato un lavoro molto faticoso, ma ne vado molto fiera! Se mi proponessero di scrivere un libro tecnico sul make-up accetterei volentieri!

TQB: Ultima domanda: sappiamo tutti che il tuo "feticcio" sono i rossetti rossi. Ci sveli in esclusiva quanti ne hai?

TMR: Ne ho 23, li ho contati adesso! Però mi credi se ti dico che sono tutti diversi??? Sto attentissima quando li acquisto!!

Un bacio e... buon trucco a tutte! :)

Potete seguire Donatella The Miss Rettore qui:

Youtube:

http://www.youtube.com/themissrettore

Blog:

http://www.themissrettore.com/

Official FB:

https://www.facebook.com/themissrettore/

Official Twitter

https://twitter.com/TheMissRettore

Official site:

www.donatellaferrua.it
FOLLOW  ME:






Bee yourself! ♥

lunedì 9 luglio 2012

History of Fashion: Jean Paul Gaultier tribute to Amy Winehouse



I’ve already talked a lot about the collaborations between the two worlds of fashion and art in some previous articles (read here and here), so today’s lesson of History of (contemporary) fashion focuses on the relationship between designers and music.

Music has lately become a major medium to spread fashion, especially since music videos happened.

It’s a track road the one that connects fashion to music: many singers and musicians create their own design label (Gwen Stefani, Jessica Simpson, Victoria Beckham etc) and – on the other side - many designers create their collections taking inspirations from famous singers, bands and songs (think of the Sex Pistols, those who inspired Vivienne Westwood punk chic style).

Jean Paul Gaultier is probably the most susceptible designer to music’s charm: everybody immediately link Madonna’s Blonde Ambition Tour to his infamous cone bra, but he has also collaborated with artists such as Anggun, Kylie Minogue, Beth Ditto and Lady Gaga.

His latest reference to the world of music dates back to his Spring 2012 couture collection  a tribute to songstress Amy Winehouse, who died last summer at the age of 27 (one of the biggest loss in contemporary music, IMO).

Karl Lagerfeld – who described Amy as the new Brigitte Bardot - did already pay an homage to the singer in his Chanel pre-Fall 2008 collection, but Gaultier actually set the whole show in memory of the missing diva. From the beehive hair to trademark eyeliner, the models – among them Andrej Pejic, who looked STUNNING - walked the catwalk to the most famous songs of the chanteuse, sporting a colourful 50’s inspired look.

[caption id="attachment_431" align="aligncenter" width="380"] Andrej Pijac at Gaultier show[/caption]

Varsity jackets, pin-upesque outfits, outstanding lingerie, black veils and cigarettes: these are the elements that marked the runway and screamed the name of Amy at every outfit.  “She was an icon of fashion and truly, the sense of how she mixed the clothes — it was great,” said Gaultier after the show.

Not everyone stayed happy with it: Amy’s relatives were “shocked” to see the photos of the show, and her father Mitch commented: "To see her image lifted wholesale to sell clothes was a wrench we were not expecting or consulted on. We're proud of her influence on fashion but find black veils on models, smoking cigarettes with a barbershop quartet singing her music in bad taste."

Women’s Wear Daily pointed out that the show was "felt at best ill-advised: a young woman who died tragically less than a year ago the fodder for an oh-so-feisty fashion show.” and even some friends of Amy expressed their disappointment and displeasure: Kelly Osbourne tweeted “Although @JPGaultier was paying homage to my dear friend & icon to the world i found it to be lucratively selfish and distasteful!"

[caption id="attachment_432" align="aligncenter" width="371"] Photos by App\Pierre Verdy. More pics after the jump.[/caption]

Was it really bad taste? I don’t think so. Inspiration suddenly comes from different directions, and sometimes you just can’t ignore it. And it seems to me a little hypocritical to sentence a design collection for being an pretext to make money – isn’t this what fashion business is all (or mostly) about?

Although many criticized the collection and found it to be “insensitive”, I loved it. It was an hymn of joy and life: the colourful hair, the big earrings, the allure, the beauty marks, the wedding dress. I loved everything about it, and I’m sure Amy would have liked it too.

R.I.P. Amy.

May she live forever in her music.





venerdì 6 luglio 2012

HISTORY OF FASHION: TIFFANY BLUE

[caption id="attachment_339" align="aligncenter" width="494"] Tiffany Blue Box®[/caption]


New York jewellery company Tiffany & Co. recorded its own colour – Tiffany blue – in 1998.
The colour – which is a particular shade of robin’s egg blue - bears the same number on the Pantone Matching System as the year Tiffany & Co. was founded (1837).
Since it’s a trademark private colour it is not publicly available and cannot be found in the Pantone swatches book.
The HEX code for this colour is #0ABAB5.




[caption id="attachment_340" align="aligncenter" width="300"] Tiffany's Majestick necklace[/caption]

It was the company founder Charles Lewis Tiffany who had chosen this shade for the cover of the Blue Book, first published in 1845. Ever since then, Tiffany blue has probably become the most famous colour in the world, especially in fashion and weddings . The company – which celebrates its 175th anniversary this year – has painted the whole world in blue: taxis, buildings, even carousels (in Hong Kong) and obviously the exquisite Tiffany Blue Box®, which has become an icon of luxury and exclusivity.




[caption id="attachment_341" align="aligncenter" width="300"] Tiffany's taxi in London[/caption]



[caption id="attachment_344" align="aligncenter" width="300"] Tiffany carousel in Hong Kong[/caption]

[caption id="attachment_345" align="aligncenter" width="300"] Tiffany's table [/caption]

[Photos courtesy of Tiffany& Co.]

martedì 3 luglio 2012

INNERview: Paola Iezzi

Capelli lucenti, makeup impeccabile e super sexy bra di Jean Paul Gaultier per La Perla. 

E’ così che si presenta Paola Iezzi, del duo Paola&Chiara, sulla copertina di Xcept You, il suo nuovo singolo utilizzato per la campagna pubblicitaria di Enrico Coveri.

TheQueenBeetch l’ha incontata a Milano per fare due chiacchiere con lei sul suo nuovo progetto, sul suo stile e…sugli uomini!



[caption id="" align="aligncenter" width="530"]Image Photo: Paolo Stantambrogio
Makeup and Hair: Adrian Alvarado[/caption]

TQB: Paola, hai da poco rilasciato un brano molto trascinante, Xcept you, che parla del mondo della moda e della società di oggi. A cosa ti sei ispirata per scriverlo?

Paola : Questo pezzo nasce per essere la colonna sonora di una campagna pubblicitaria per un noto storico marchio di moda italiana. Guardavo il video senza sonoro…osservavo la modella, splendida, algida, bionda, irraggiungibile…così ho iniziato a fantasticare su di lei. E ho pensato che quello era il suo lavoro. Che lei lì era ‘immortale’. Quando occupi una determinata posizione sei spesso venerato perché sei bello, famoso, ricco, hai una certa attitudine…insomma ci sai fare…così colpisci il 90% delle persone che ti stanno intorno…Questa però è un’illusione del mondo moderno. Cioè che fama, bellezza, ricchezza,”stronzaggine” ti possano far avere tutto ciò che desideri…ma è un pensiero “viziato”…infatti nel pezzo che ho scritto lei ha tutto, ma è triste perché poi, guarda caso, non riesce a far innamorare l’unica persona che le interessa davvero…L’amore resta davvero l’unica cosa importante per gli esseri umani. Un mistero. Gli altri sono dettagli che se ci sono ci aiutano a vivere meglio, ma guai a pensare che possano sostituire il ruolo che l’amore ha nella vita degli esseri umani.

TQB: Parlaci della collaborazione con Coveri. Com'è nata?

Paola : Il regista che ha realizzato il video della campagna, Paolo Santambrogio, voleva un pezzo disco dance, originale, non una cover. L’idea e il video mi facevano impazzire. Amo il mondo dell’immagine e della moda abbinato alla musica e così mi ci sono buttata a capofitto. Quando il video è stato pubblicato sono stata sommersa di messaggi che chiedevano il brano su itunes…così l’ho pubblicato. La produzione artistica e musicale è affidate nelle sapienti mani dei due dj e producers Marco Bastianon e Stefano Tirone.

TQB: Da Ci chiamano bambine di strada ne avete fatta parecchia. Ad oggi, cosa significa per te essere donna?

Paola: Mah, messa giù così non saprei. Le donne sono tante cose insieme. Forse essere donna per me significa avere la consapevolezza che abbiamo grande potere intrinseco, quindi abbiamo una grande responsabilità. Dunque dobbiamo imparare a prenderci ciò che è nostro ma senza strafare, senza prevaricare anche il “ruolo” degli uomini. Comunque la donna per me ha sempre una relazione strettissima con la femminilità. Le donne sono esseri potenti e meravigliosi.

TQB: Come definiresti il tuo stile?

Paola: Oscillo. Se devo scegliere però ….unexpected! :)

TQB: Un esempio di donna da seguire.

Paola: Tante, troppe. Io ne trovo una al giorno. Mica devono essere per forza super famose o in vista. Nella vita di tutti i giorni trovo esempi e ispirazioni continue. Quando sono in giro per la strada fotograferei il 70% delle donne che vedo! Non solo per il look, ma per la loro essenza e ciò che di loro mi arriva.

TQB: Non è un mistero che una delle vostre icone di riferimento è Madonna. Come credi ti abbia influenzato artisticamente e stilisticamente?

Paola: Non metto Madonna al di sopra di altre mie icone di riferimento. Amo molto, moltissimo Grace Jones, David Bowie, Elvis Presley, Michael Jackson. I grandi sono grandi. Lei è sicuramente fra i grandi e mi ha influenzato per alcune cose, altri per altre. Amo mischiare tutto quello che mi piace. Non ho mai avuto solo un riferimento.

TQB: Il capo d'abbigliamento a cui sei più legata?

Paola: Forse il tubino nero. Ti permette di essere sempre giusta in qualunque occasione. Con un tubino nero è dura sbagliare! :)

TQB: Qual è il look che ti fa sentire sexy e a tuo agio?

Paola : Non credo di averne uno. A volte ti senti bella e a volte no, così spesso fingi di essere a tuo agio quando non lo sei affatto. Se devo essere sincera, amo avere sempre “una struttura”, ovvero non amo l’abbigliamento troppo morbido. Soprattutto nella parte inferiore del corpo. Oppure deve essere bilanciato. In generale amo gli abiti ben strutturati, che mettono in risalto curve e femminilità. Non amo il troppo chiasso su di me. Poi magari adoro la decostruzione su un tipo di donna molto diversa da me, ma su di me no.

TQB: Come deve essere il tuo uomo ideale?

Paola : Amo l’uomo che mi fa sentire pazzesca. Che mi corteggia, romantico, attento ai particolari, ma che si fa anche un po’ i fatti suoi e rispetta la mia libertà e la mia natura.
Un uomo che non sia la mia ombra, ma che abbia una personalità ben definita e sappia quello che vuole. In genere mi piacciono i biondi o i rossi con gli occhi azzurri o verdi. Insomma prediligo i colori chiari.

TQB: Cosa indossi al primo appuntamento?

Paola: Cerco sempre di essere molto femminile, sexy ma non sfacciata. Di solito opto per un abito che mette in evidenza i miei “punti forti”, capelli sciolti (o raccolti ). Decido se evidenziare di più gli occhi o la bocca. Diciamo che cerco un compromesso tra quel che sono i gusti femminili e quello che so che piace un po’ agli uomini. Donne e uomini infatti spesso hanno visioni totalmente differenti di come debba vestirsi o “mettersi” una donna…Noi osiamo, siamo particolari, a volte troppo sofisticate. Gli uomini amano il linguaggio della semplicità. Spesso prediligono le donne poco truccate, vestite molto semplicemente. Quindi faccio un po’ fatica a “star calma” in fatto di look, ma so che gli uomini amano poterti dire che sei “carina”. Le donne invece amano sentirsi dire che sono belle. Amano sentirsi irresistibili...

TQB: Cosa c'è nell'Ipod di Paola Iezzi?

Paola: Nell’iPhone vorrai dire :) Di tutto e di più. Non soffro di snobismi. Passo indifferentemente da un genere all’altro, da un artista ad un altro. Unici requisiti richiesti:qualità, belle canzoni, bel suono. Insomma che i pezzi siano belli e che l’album o il pezzo sia ben realizzato. Ho un rapporto viscerale e personale con la musica, e le recensioni non mi hanno mai influenzato.

TQB: Xcept you è stata accolta benissimo dalle radio e dai tuoi fan. Stai lavorando a un nuovo album? Puoi darci qualche anticipazione?

Paola : No, in realtà abbiamo da parecchi mesi in cantiere un progetto nuovo di Paola&Chiara. Presto torneremo in studio. Ma non posso dire nulla. Tutto quello che facciamo separatamente lo facciamo con la stessa dedizione e impegno di quando lavoriamo insieme. Ed è bello distaccarsi fare le proprie cose e poi tornare a collaborare!...

[caption id="" align="aligncenter" width="399"]Image Photo: Paolo Stantambrogio
Makeup and Hair: Adrian Alvarado[/caption]

Potete scaricare il nuovo singolo di Paola su iTunes qui:
http://itunes.apple.com/it/album/xcept-you-remixes-ep/id537249135

Official FB:
https://www.facebook.com/paolaiezzi

Official blog:
http://www.paolaiezzi.com/

Official Twitter:
https://twitter.com/paolaiezzi